Metodologia

La didattica di YATTA è caratterizzata dalla massima apertura agli stimoli dei corsisti e al loro coinvolgimento nell’elaborazione di un progetto.
Durante i corsi l’acquisizione delle competenze avviene “strada facendo”, imparando da errori e tentativi successivi, grazie alla guida di docenti-facilitatori che hanno il compito di adattare la didattica alle modalità di apprendimento del corsista.

La centralità del partecipante mette in primo piano la creatività del singolo piuttosto che la stretta funzionalità dell’elaborato finale.
Lo scopo esplicito è creare consapevolezza dei meccanismi insiti nei processi di progettazione e lavorazione e sviluppare la manualità necessaria a praticarli.
Lo scopo implicito è la soddisfazione personale nel vedere realizzato un prodotto finale.

Idee e progetti nati nel laboratorio possono essere sviluppati liberamente fino alla realizzazione di un prodotto finale completo e funzionante, rivolto anche ad una produzione commerciale.

Da sottolineare che la possibilità di creare oggetti utili, con un valore economico e interesse di mercato, è parte caratterizzante le potenzialità di ogni makerspace e in linea con la visione del movimento makers.