SMART > La rigenerazione urbana: riuso creativo di spazi abbandonati

2019_04 aprile_02_SMART_rigenerazione urbana

SMART > La rigenerazione urbana: riuso creativo di spazi abbandonati

SMART
Community Night

La rigenerazione urbana: riuso creativo di spazi abbandonati
con Gina Bruno, Dario Domante, Sara Honegger, Marina Malavasi, Davide Sala, Roberto Tognetti
Martedì 02 aprile 2019, h19

Ingresso gratuito per i soci YATTA!2019, previa iscrizione su Eventbrite.

Iscriviti!

E’ possibile trasformare uno spazio in disuso in valore sociale e produttivo? A cinque anni dall’inaugurazione di YATTA!, aperto in un immobile abbandonato di proprietà del Comune e trasformato in luogo di innovazione sociale in ambito di manifattura 4.0, ci interroghiamo con professionisti e operatori del settore su come ricavare utilità sociale e culturale da luoghi dismessi.


Scarti, riuso, educazione.
Nel 2016, le associazioni Nuovo Armenia e Asnada vincono l’assegnazione dell’ex stalla di Villa Hanau, nel cuore del quartiere di Dergano. L’idea di fondo che sostiene questo progetto è costruire coesione sociale scommettendo sulla cultura, in particolare sulla valorizzazione delle lingue madri e delle culture presenti nel territorio. Vi troveranno casa un cinema innovativo, che proietterà film in lingua originale, uno spazio conviviale con un bar, le scuole di lingua, attività di formazione ed educazione, seminari ed eventi festivi. Durante la serata si racconterà del Cinema di Ringhiera – che ormai da tempo trova spazio in via Livigno – e di come il riuso possa essere potenzialmente terreno molto fertile per chi oggi si trova ai margini oltre che il significato di un polo pedagogico all’interno di un progetto culturale. Ma in che modo si può portare avanti un progetto come questo? Lo scopriremo insieme agli architetti di Hypereden attraverso l’inquadramento normativo e la descrizione dell’iter autorizzativo avviato con il Comune, oltre che la presentazione dei temi di progetto, del progetto di massima del giardino e dell’edificio. Verrà infine presentato il progetto di crowdfunding da destinare alla ristrutturazione.

“Nuovo di nuovo”: strumenti per rigenerare le città
Roberto Tognetti propone una riflessione sulle potenzialità generative della piattaforma www.mappa.riusiamolitalia.it dove ognuno può inserire il proprio spazio vuoto, sfitto, sottoutilizzato, per favorire percorsi di riuso e rigenerazione urbana con finalità sociali e/o culturali. Più si caricano edifici da riutilizzare e più si aiuta il rilancio del sistema-paese, soprattutto per la valorizzazione dei suoi infiniti talenti. Il target perfetto è costituito da situazioni di abbandono o dismissione “quasi” pronto-uso, ovvero casi dove i costi e gli oneri di riabilitazione siano nulli o bassi e dove quindi i tempi di colonizzazione dei luoghi siano davvero veloci. 

Il ruolo attivo delle comunità locali
Dario Domante proporrà l'approfondimento di un particolare approccio alla rigenerazione urbana promosso e sviluppato da KCity nei suoi oltre dieci anni di attività e, attraverso il racconto di un’esperienza progettuale concreta, che ha riguardato le Ex distillerie Alc.Este di Ferrara, verrà presentata una particolare metodologia di intervento che fa leva sul coinvolgimento e l’attivazione delle comunità locali per innescare processi virtuosi e rigenerativi di ambiti urbani dismessi.

GINA BRUNO Laureata in Sociologia – indirizzo antropologico all'Università degli studi di Napoli "Federico II". Ha lavorato nell’ambito della tutela dei diritti dei migranti al Consiglio Italiano per i Rifugiati e al Naga. E’ socia di Gina Films e presidente dell’associazione culturale Nuovo Armenia nella quale si occupa di progettazione culturale e relazioni con il territorio. 
NUOVO ARMENIA è un’associazione culturale nata nel 2016 e radicata a Dergano, quartiere della periferia nord di Milano. Migrazione e cinema sono le coordinate in cui opera, riscontrando l’efficacia della sinergia fra la facilitazione dei rapporti di quartiere e il lavoro sull’immaginario, di cui il cinema è importante vettore. 

DARIO DOMANTE Senior Consultant presso KCity, coordina processi, progetti e piani di rigenerazione urbana assistendo Enti Locali e organizzazioni private (profit e noprofit) che si pongono l’obiettivo di dare nuova vita e sostenibilità a forme innovative di riuso di spazi dismessi, abbandonati o sottoutilizzati. Di formazione è un urbanista, laureato al Politecnico di Milano, attivo da 15 anni nel campo della consulenza strategica per progetti di sviluppo urbano e territoriale. Ha sviluppato competenze nei campi del project management, dello sviluppo locale, della rigenerazione urbana e della finanza immobiliare. E' coautore del libro “Innescare la rigenerazione: spazi alle comunità come driver di sviluppo delle aree dismesse" di Cottino P. e Domante D., Pacini Editore, 2017

SARA HONEGGER è la fondatrice di Asnada nel 2010 dove attualmente si occupa di formazione. Laureata in storia, per anni giornalista. Al centro del suo interesse la funzione che l’apprendimento di una lingua può svolgere nei processi di integrazione e di cittadinanza. Collabora alla rivista di educazione e intervento sociale Gli Asini. ASNADA è un’ associazione di promozione sociale che si occupa di ricerca pedagogica sui gruppi eterogenei e sull’insegnamento della lingua quale strumento di pensiero collettivo, conflittuale, libero. Attraverso scuole di lingua e azioni territoriali costruite insieme alle persone di origine straniera, operiamo per mettere al centro del nostro lavoro educativo e sociale una domanda di ricerca: come si fa a stare assieme avendo cura delle reciproche diversità?

MARINA MALAVASI e DAVIDE SALA sono due degli architetti fondatori di HYPEREDEN, un collettivo di progettisti che progetta interventi a varie scale per generare delle nuove possibilità funzionali, abitative e relazionali. Hypereden si pone in relazione con preesistenze, vuoti, scarti, attuando processi di rigenerazione e riconquista che facciano rivivere spazi e luoghi, percorre traiettorie multidisciplinari, predilige lo spazio pubblico quale luogo di incontro e scambio, creando progetti che inneschino meccanismi di inclusione e di libera appropriazione appoggia la cultura del fare e l’autocostruzione.

ROBERTO TOGNETTI Si laurea con lode presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano con Franca Helg, specializzandosi poi in 'Museografia e Museologia'. Ha insegnato all'Istituto Europeo del Design di Milano e, dopo varie esperienze presso studi e società d'ingegneria milanesi, fonda a Novara lo Studio associato architetti FGMT, attivo fino al 2000. Svolge attività sia di progettazione architettonica e urbana che di pianificazione e programmazione territoriale. Nel 2008 fonda il network “iperPIANO Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città”. Dal 2010 è presidente del Comitato d’Amore per Casa Bossi, che intorno al monumento antonelliano "Casa Bossi" di Novara ha promosso una delle più originali operazioni di rigenerazione di un edificio storico da parte di un gruppo di cittadini attivi. È co-autore con Giovanni Campagnoli del libro “Riusiamo l'Italia. Da spazi vuoti a start up culturali e sociali” edito nel 2014 da Gruppo 24 Ore.

 

L'ingresso è riservato ai soci YATTA! 2019 Per chi non fosse socio nell'anno in corso, può fare richiesta di adesione (quota annuale pari a 3€), compilando il modulo e inviandolo almeno un giorno lavorativo antecedente l'evento a hello@yattamakerspace.it  

Iscriviti!

SMARTSmart cities, smart technologies.
Il Martedì di YATTA! pensato per creare un momento di confronto e di raccolta di esperienze dirette e di presentazioni su tecnologie, spazi fisici e digitali.
Serate pensate per discutere e proporre momenti di riflessione con ospiti qualificati, per rendere semplici le cose difficili e avvicinarle a chi vuole approfondire.

Lascia un Commento

Si deve essere il log in per inviare un commento.

ffoot